Kanō Chikanobu (1660-1728)

Uccello su una canna di bambù

Materiale Dipinto arrotolabile; inchiostro su carta 
Firma Chikanobu hitsu
Sigillo Josen
Data 17º- 18º secolo
Dimensioni del dipinto 128 x 28,5 cm
Dimensioni della montatura:  213 x 44,5 cm
Prezzo 4800 €

 

Questa potente composizione raffigura un uccello dall’aria fiera mentre si riposa in cima ad una canna di bambù. Come spesso accadeva tra gli artisti Kano, quest’opera è stata probabilmente realizzata per conto di una famiglia di samurai, in quanto la scena rappresentata è decisamente lontana dallo stile decorativo e l’approccio accademico che cominciava a diffondersi in quel periodo tra gli artisti di questa scuola.

La scuola Kanō è una delle più celebri scuole pittoriche giapponesi e il suo stile ha dominato la scena artistica dalla fine dal 15º secolo fino al periodo Meji, dopo cui si divise in diverse branche. Lo stile della scuola Kano cominciò a riflettere la rinnovata influenza da parte della pittura monocroma cinese. Si sviluppò così uno stile ben delineato e caratterizzato dall’utilizzo di colori brillanti, usato per decorare i panelli a muro esposti nei castelli (shoheki-ga). La scuola Kanō era supportata dallo shogunato, rappresentando effettivamente uno stile artistico ufficiale  per i daimyō e per le famiglie samurai. 

Kanō Chikanobu, figlio maggiore di Kanō Tsunenobu (1636-1713), entrò nel 1678 a servizio dello shogunato e dal 1681 lavorò  con il padre ai dipinti murali del Castello di Edo. Nel 1713 succedette a Tsunenobu come Hogen e nel 1719 dipinse un paravento che da donare a un emissario coreano.

I suoi lavori sono conservati nei musei più importanti, tra cui il Metropolitan di new York, il Fine Arts di Boston e il Museo Nazionale di Tokyo.

 

N. INVENTARIO: 1546

Dipinto  giapponese in vendita.

Richiedi informazioni su questo prodotto

Compila il form sottostante ed invia la tua richiesta.
Sarai ricontattato al più presto.

 

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962