Shishi

Katabori netsuke

 

ARTISTA Yamaguchi Okatomo
SCUOLA Kyoto
DATA Fine XVIII secolo
MATERIALE Avorio; occhi intarsiati in corno scuro
LUNGHEZZA 4,7 cm
FIRMA Okatomo  in una riserva rettangolare

 

PROVENIENZA

  • W. W. Winkworth collection
  • Von Schluben collection
  • J. and A. Katchen collection

BIBLIOGRAFIA

  • George Lazarnick (ed.), MCI: The Meinertzhagen Card Index on Netsuke in the Archives of the British
  • Museum, New York (Alan R. Liss Inc.: 1986), p. 620.
  • A. Katchen, Netsuke 7, vol.1, Paris (K. R. Publishers, 2010), p.85, no.K430.

 

Lo shishi è rappresentato leggermente girato vero destra, con la bocca aperta e una zampa poggiata su una sfera traforata che ha al suo interno un’altra sfera mobile. Gli himotoshi sono formati dalle zampe posteriori.

Okatomo, citato nel Sōken kishō (1781) è stato uno dei più importanti artisti a Kyoto a specializzarsi nelle raffigurazioni di animali alla fine del diciottesimo secolo. Studiò probabilmente sotto Tomotada, da cui prese il carattere “tomo" del suo nome. Okatomo realizzò principalmente animali in avorio, dimostrando nelle sue opere una notevole conoscenza dell’anatomia dei suoi soggetti. 

La criniera e la coda, finemente intagliate, sono folte e rigogliose con intrecci contorti volutamente anneriti per accentuarne la tridimensionalità.

Uno shishi molto simile dello stesso artista fa parte della collezione Huthart (ex G. Cohen).

 

Netsuke in vendita. Prezzo su richiesta. Numero di inventario: net-1253

 
0%

Richiedi informazioni su questo prodotto

Compila il form sottostante ed invia la tua richiesta.
Sarai ricontattato al più presto.

 

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962