• Italiano
  • English

Tu sei qui

Osafune Nagamori katana, Juyo token

Osafune Nagamori

Osafune Nagamori katana, Juyo token

Periodo Nanbokucho (1334-1392) Circa 1360

Non firmata, Osafune Nagamori

NBTHK Juyo Token (Sessione nr. 59) 

Nagasa [lunghezza]: 69,5 cm

Motohaba: 2,9 cm, sakihaba: 2,1 cm

Sori: 1,8 cm

Sugata [configurazione]: shinogi-zukuri, tori-zori, iori-mune, chu-kissaki (3,9 cm)

Kitae [motivo della forgiatura]: itame misto a mokume, numerosi piccoli jinie e chikei, utsuri

Hamon [linea di tempra]: più ampio nella parte superiore; koshi-no-hirata misto a fukushiki-o-gunome e choji gunomeashiyo misto a tobiyaki, leggero yubashiriko-nie, luminoso nioiguchi con kinsuji e sunagashi

Boshi [punta]: midare-komi, maruku-asaku (tondo, poco profondo) kaeru; yubashiri nel lato ura

Horimono: bo-hi su entrambiilati

Nakago [codolo]: o-suriage, kiri yasurime; due mekugi-ana e uno parziale sul nakago jiri

Origami: la spada ha un certificato Juyo token (spada importante) rilasciato  dalla Nihon Bijutsu Token Hozon Kyokai.

Koshirae: La lama è dotata di un formale Higo koshirae. La tsuba è certificata dal NBTHK hozon tosogu come Nishigaki.

Le spade Bizen prodotte durante il periodo Nanbokucho vengono chiamate Soden-Bizen. 

Sia Chogi che Kanemitsu fanno parte dei Masamune Juttetsu (i dieci celebri studenti di Masamune) e sono considerati tra i migliori fabbri di Bizen del periodo. 

Tra il 1324 e il 1375 sono documentate le spade di Chogi e dei suoi cinque studenti (Chogi II, Nagatsuma, Nagamori, Nagasaki e Nagatsuna)

Le opere più rare sono quelle di Nagamori; fu contemporaneo di Chogi e utilizzò uno stile molto simile al suo che fu estremamente rispettato dal maestro. Produsse principalmente tachi (per lo più accorciate a katana, quindi, non firmate come in questo caso), tanto e naginata. Le katana superstiti sono poche e rare; questa in particolare è considerata una delle sue opere migliori. 

Tra gli spadai Soden-Bizen, i lavori di Choi e dei suoi allievi mostrano alcune caratteristiche distintive appartenenti alla tradizione; in questa spada possono essere osservate quasi tutte: il sugata è ampio e potente, il sori è poco profondo e il kasane  spesso, con un leggero hira-niku.

L’acciaio ha la tendenza ad essere morbido e lavorato in un itame-hada mischiato a mokume.

La grana è fitta e densa con nie che formano chikei, una lavorazione molto difficile da ottenere nel soffice acciaio di Bizen. A volte può essere presente un utsuri, molto leggero nel caso di questa spada, ma non si tratta di una caratteristica comune. Lo hamon generalmente con o-midare mischiato a choji-midare, è ampio e raffinato, solitamente in nioi deki, come è tipico dello stile Bizen, ma anche con la presenza di abbondante nie. All’interno dello ha si trovano numerosi ashi e yo e in spade ricche di nie come questa, le attività creano sunagashiinazuma e kinsuji. Il boshi è lungo e potente come è tipico delle opere del periodo Nanbokucho.

Koshirae:

La spada include un Higo koshirae di buon livello. La tsuba è certificata NBTHK hozon tosogu come Nishigaki.

COD: Tok1117

 

Richiedi informazioni su questo prodotto

Compila il form sottostante ed invia la tua richiesta.
Sarai ricontattato al più presto.

 

Informativa sulla privacy

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter mensile per essere informato sulle prossime manifestazioni e sull’aggiornamento del catalogo on-line.
   
           
   

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962