L'elmo era l'elemento più prezioso e più difficile da realizzare in un'armatura da samurai. Era realizzato da un maestro armaiolo che spesso incideva la propria firma all'interno.

Il coppo di un elmo da samurai (bachi) può essere classificato a seconda della tecnica costruttiva. Esistono numerose tipologie, ma una armatura di un samurai di alto rango aveva quasi sempre un kabuto di tipo lamellare (suji-bachi o koboshi) oppure un kawari kabuto, un elmo dalla forma inusuale o fantasiosa.

Indipendentemente dalla tipologia, quasi tutti gli elmi da samurai sono decorati sul davanti con un ornamento chiamato maedate, mentre nella parte inferiore è attaccata una protezione per il collo (shikoro) ai lati del quale sono presenti due alette chiamate fukigaeshi.

Gli elmi attualmente disponibili per la vendita sono i seguenti:

 



Periodo Momoyama, 16º secolo
Elmo da samurai di tipo Hineno-Zunari
Elmo da samurai a 16 piastre, metà del periodo Edo (1615-1867), XVIII secolo
Elmo da samurai firmato Muneharu
Elmo dorato di forma momonari
Elmo da samurai a forma di testa umana
Elmo da samurai con lo stemma del clan Nabeshima
Elmo da samurai a forma di un fazzoletto (tenugui) legato in testa
Kawari kabuto in lacca a forma di copricapo rettangolare
Kawari kabuto in ferro naturale a forma di artiglio
Kawari kabuto a forma di copricapo rettangolare
Coppo per elmo da samurai firmato Unkai Mitsutane

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962