21 Ottobre 2019

Molte volte chi vuole avvicinarsi al collezionismo delle spade giapponesi originali, mi pone la fatidica domanda: “ma quanto può costare una katana originale?”. Ormai ho elaborato una risposta standard che, senza voler essere offensiva, recita: “più o meno come un quadro”. Dopo aver creato una sorta di corto circuito nella mente dell’interlocutore vado quindi a spiegare perché non si può parlare in termini così generali del prezzo di una spada da samurai originale. La similitudine tra nihontō e pittura è in effetti calzante sotto molteplici punti di vista, poiché il prezzo di una spada giapponese è determinato, come quello di un quadro, da diverse variabili. Vediamo le più importanti, analizzandole come se ci trovassimo davanti a un quadro, ovvero un tipo di opera d’arte che siamo più abituati a guardare:

  • Epoca. Si tratta di una lama antica, modera o contemporanea? Questo influisce davvero sul prezzo? In linea di massima no, esattamente come un dipinto impressionista può valere molto di più di uno rinascimentale.
  • Scuola, autore e firma. Possiamo attribuire la spada a una certa scuola di fabbri di spade giapponesi? O magari addirittura ad un autore in particolare? E quanto è importante questo autore? Sono tutte variabili che influiscono in maniera consistente sul prezzo di una katana antica originale.
  • Certificazione. Così come un valido storico dell’arte può confermare l’autografia di un dipinto, anche per le spade giapponesi ci si può rivolgere ad associazioni riconosciute che effettuano questo tipo di certificazione, attribuendo le spade non firmate o confermando l’originalità di quelle firmate.
  • Stato di conservazione. Nelle spade giapponesi, così come per ogni altra opera d’arte, lo stato di conservazione influisce moltissimo sul prezzo della lama.
  • Dimensioni. A dimensioni grandi corrispondono in genere prezzi più alti. Il motivo banale è che ci sono meno katana di wakizashi, poiché le prime potevano essere portate solamente dai samurai, mentre le lame sotto i 60cm potevano essere indossate da chiunque.
  • Montatura. Quello che dico subito al neofita, sempre seguendo la similitudine della pittura, è “la lama è il dipinto, la montatura è la cornice”. Tutta la montatura può senz’altro aggiungere valore alla lama, ma non dimentichiamoci di concentrarci su quella che è la vera protagonista dell’acquisto di una spada giapponese originale, ovvero la lama.

Spero sia quindi evidente che così come a nessuno verrebbe mai in mente di entrare in una galleria d’arte e chiedere quanto costa “più o meno” un quadro,  anche chiedere il prezzo “circa” di una spada giapponese originale non abbia in realtà molto senso.

indietro

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962