Hizen, forno ufficiale Nabeshima

Fine XVII inizio XVIII secolo

Piatto decorato con karatuuri (meloni) 

Porcellana decorata in blu cobalto sotto vetrina e smalti policromi 

Diametro 15, 2 cm

 

La porcellana di Nabeshima veniva realizzata a Okawachi vicino ad Arita, sotto l’autorità del clan di Nabeshima. I signori feudali appartenenti a questo clan, estremamente orgogliosi delle loro moderne tecniche di lavorazione, erano soliti portare in dono porcellane e spade ai signori delle altre province per dimostrare il loro prestigio.

La maggior parte delle porcellane di Nabeshima, vennero eseguite nell’era Enpou (1673-1681); erano decorate esclusivamente con quattro colori: rosso, blu, verde e giallo, e i loro disegni, ispirati alle piante o a i decori dei kimono. La composizione di questi piatti è spesso basata sulla tensione creata dall’alternanza dei decori a spazi completamente vuoti. In questo caso il piatto è decorato con un motivo vegetale, ovvero una pianta di karasuuri, una sorta di piccoli meloni giapponesi. L’esterno del piatto, come tipico nella produzione di Nabeshima, è decorato con tre gioielli piccoli e tre grandi legati tra loro con dei nastri.

Per un esemplare simile vedere: Nabeshima, Y. Kudo, p. 138 Ribun 2005

 

Piatto  in vendita. Numero di inventario: alt-1532

 

 

Richiedi informazioni su questo prodotto

Compila il form sottostante ed invia la tua richiesta.
Sarai ricontattato al più presto.

 

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962